L’uovo nel cespuglio

Anni fa un’amica e collega, passeggiando per la campagna milanese, trovò un uovo. Non un uovo di passerotto o di rondine. Un uovo di anatra.

imageForse era caduto ad un uccello più grande che lo aveva rubato, forse era rotolato dal nido…in ogni caso era un bell’uovo fresco che in trasparenza non sembrava fecondato. Lei lo raccolse pensando ad una bella frittatina per la sua bambina, ma poi si rese conto di non saper riconoscere se si trattasse di un uovo commestibile e soprattutto l’età di quell’uovo…che forse non era così fresco…e forse non era così buono…anzi…che forse era velenoso. L’uovo finì in un cestino della spazzatura.

Non siamo più capaci di gesti semplici, non siamo più autonomi…alla mia amica serviva un supermercato capace di riconoscere l’uovo.

Noi stiamo facendo lo stesso con i nostri giovani. Cerchiamo di tenerli in un sistema scolastico che non funziona più, e se un uovo esce dal nido, non siamo capaci di riconoscere se sia buono o guasto, e lo buttiamo.

Il prossimo autunno nascerà in Italia un progetto di alta formazione alternativo alla scuola…Basato sulla relazione, la passione e l’esperienza…per formare con entusiasmo gli adulti del futuro…Per ora mi fermo qui…ma seguiteci e tenetevi pronti…Sarà una rivoluzione!

Silvia Pagani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...