La “Pellegrina di Pace”, ovvero la fusione dei Due Movimenti

Ho sempre amato il ‘movimento’ nelle sue varie declinazioni, fisico o psichico, individuale o collettivo, meditativo o espressivo che fosse.  Studiando da varie prospettive questo fenomeno mi sono imbattuto in differenti incontri davvero molto interessanti. Uno dei personaggi che più mi ha incuriosito, stimolato e affascinato è quello della ‘Pellegrina della Pace’.

Il 1° Gennaio 1953 una donna americana fa voto di “continuare a camminare finché il genere umano non avesse imparato la via della pace” (AA. VV.,Pellegrina di Pace, p. XIII). Costei dichiara di aver ricevuto la sua ‘chiamata’ di notte, camminando nei boschi e percependo in maniera chiara la sua missione: camminare e predicare la Pace. Il cammino ha inizio con la partecipazione a una festa campestre e prosegue per circa 28 anni.

Badate bene, non stiamo parlando tout court di una antesignana di Forrest Gump: a differenza del celebre personaggio lei aveva molto chiare le motivazioni del suo incessante incedere. Anche nei dettagli. Ad esempio sceglie di vestirsi di blu per due motivi: nasconde lo sporco e rappresenta la pace e la spiritualità. Cammina da sola, senza un centesimo, senza organizzazioni alle spalle, dormendo nelle stazioni, nei cimiteri e nei letti in cui viene ospitata, sempre più frequentemente. Gli unici averi che porta con sé sono “un pettine, uno spazzolino ripiegabile, una penna a sfera, alcune copie del suo messaggio e la sua corrispondenza corrente” (ivi, p. XIII). Questa condizione, a suo dire, la rende libera: “Pensate come sono libera! se voglio viaggiare, non devo fare altro che alzarmi e mettermi in cammino. Non c’è nulla che mi leghi!”.

La Pellegrina di Pace fa della condizione liminale di cui parlano Arnold Van Gennep nei suoi studi antropologici, il suo status vivendi definitivo, al di fuori dell’ordinario costruisce una nuova identità, perenne testimonianza dei valori in cui crede. In quest’ottica da risalto al messaggio e non al messaggero, non parlando mai di sé stessa: non si conoscono il suo nome, la sua data e luogo di nascita, la sua storia; tutto ciò poiché i suoi 5 amici, che hanno scritto il testo relativo al suo cammino, hanno deciso di rispettare la sua ‘impostazione’, tralasciando ogni riferimento personale. Si mette in viaggio denudata da tutte quelle protezioni che vengono socialmente riconosciute ed esaltate (denaro, edifici, lavoro, ruolo sociale …), si assume la responsabilità per tutto ciò che sta accadendo nel mondo compiendo un cammino di denuncia, espiazione e professione di fede. Nella sue esperienza si fondono la dimensione religiosa e spirituale (grande fede in Dio, costanza della preghiera) con quella politica e sociale (si schiera apertamente contro la guerra di Corea, la guerra fredda, la corsa al riarmo …), divenendo un punto di riferimento morale per l’intero paese.

Scrive Rebecca Solnit: “la Pellegrina della Pace presagì il cambiamento della natura del pellegrinaggio che, da appello all’intercessione divina, o al miracolo, sarebbe diventato una richiesta di riforme politiche, trasformando in un pubblico l’uditorio composto da Dio o da dei. Fu forse il dopoguerra a segnare la fine della convinzione che l’unico intervento adeguato fosse quello divino; Dio non aveva impedito l’Olocausto degli ebrei e gli ebrei si erano impadroniti della terra promessa con strumenti politici e militari” (Storia del camminare, p. 65-66)

Ho deciso di inserire questa storia nella sezione ‘Miti e Fiabe’ perché è una storia assolutamente reale, ma che si pone a cavallo tra il mito e la fiaba.

Enrico Panigada

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...