Automatismi e visualizzazioni creative

Il nostro cervello è una ‘macchina’ veramente incredibile! Quando impariamo un gesto si applica per registrare i diversi movimenti e per le prime volte che lo ripetiamo, riflette su come muovere il corpo per ottenere il movimento. Quando però il gesto diventa un gesto ripetuto, la mente non spreca tempo ogni volta a riflettere, ma inserisce il pilota automatico, cioè trasforma il gesto in un automatismo. Chi non ha provato a distrarsi magari la domenica mattina mentre guida, e a ritrovarsi sulla strada che porta al lavoro? Questo perchè automaticamente, se non ci sono segnali contrari, il corpo ripete il gesto automatico, cioè ripetuto sempre uguale più e più volte.

Sulla base di questo fatto, è chiaro che noi possiamo intervenire per introdurre nella nostra vita nuovi automatismi o per scardinare automatismi vecchi e disfunzionali.

Come si fa?

La mente non distingue tra le immagini che avvengono fuori di noi, nella realtà, e le immagini che nascono dentro di noi, le immaginazioni. Possiamo quindi creare delle immagini dentro di noi che sostituiranno le azioni reali, che ripetute cambieranno i nostri automatismi.

E’ un metodo molto facile ed infallibile, ma bisogna identificare bene l’immagine da creare.

Questo strumento è applicabile anche alle disfunzioni sessuali. Una persona che per esempio ha ripetutamente, per un discreto periodo, episodi di eiaculazione precoce, ha inserito, senza volere, l’automatismo della risposta eiaculatoria. Quando inizia il rapporto la sua mente ricorda i gesti e ricorda come sono andate le volte precedenti, per cui inserisce il pilota automatico ed il risultato è sempre uguale.

In questo caso, identificati i gesti concreti che si ripetono, e le emozioni conseguenti, si può immaginere un film mentale, da ripetere per almeno 21 giorni, che inserisca un finale differente, in modo che ad un certo punto la risposta automatica cambi.

Controindicazioni? Solo una: se non identifichiamo bene le caratteristiche che deve avere il nostro film immaginato, non avremo successo e rischiamo di archiviare una tecnica che, se fatta bene, è davvero infallibile.

Buona giornata Silvia Pagani

Annunci

2 pensieri su “Automatismi e visualizzazioni creative

  1. Salve,
    ho trovato interessante il suo articolo sugli automatismi. Mi chiedevo, ci sono delle condizioni che favoriscono la rottura di un automatismo e il relativo cambiamento?
    Saluti

  2. Buonasera Silvia. Ho appena letto il suo post sull’automatismo del cervello e di come agisca automaticamente sull’eiaculazione. Io Ho 40 anni e da sempre soffro di eiaculazione precoce trovandomi in pieno nella condizione da Lei descritta. Mi piacerebbe avere qualche informazione in più’ su come poter superare questa mia condizione che oramai è’ davvero insopportabile e sapere se si può superare. In particolare sapere come attuare la teoria del film mentale o qualsiasi altra pratica (diversa dai vari esercizi kegel etc)Faccio presente che fisicamente è biologicamente e tutto ok. Ringraziandola anticipatamente Le chiedo di potermi rispondere privatamente. Infine Le faccio i miei complimenti per la rubrica che tiene su radio 101.
    Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...