L’intolleranza dell’attesa…

Qualche settimana fa abbiamo parlato di eiaculazione precoce e la risposta degli ascoltatori è stata massiccia. Ho pensato quindi di dedicare ogni tanto uno spazio a questo disturbo. Oggi abbiamo ‘tentato’ di parlare di come valutare il diturbo per non cadere nei due poli opposti e frequenti: la drammatizzazione /patologizzazione e la svalutazione.

Nel primo caso tendiamo a leggere come patologia anche situazioni episodiche, legate a momenti emotivamente forti o di stress, oppure nel caso dei ragazzi giovani, dovute ad inesperienza ed ‘entusiasmo’ sessual-ormonale.

Nel secondo caso ci raccontiamo che passerà e, come tipico nella dinamica relazionale di chi porta questo disturbo, si chiude in fretta l’argomento.

Possiamo definire il disturbo di eiaculazione precoce quel disturbo che non permette all’uomo, la maggior parte delle volte, di controllare il proprio riflesso eisculatorio e quindi di non decidere volontariamente quando arrivare all’orgasmo.

Si tratta di un disturbo complesso ma nella maggior parte dei casi risolvibile in tempi piuttosto brevi. La prossima volta proverò a raccontare qualcosa su cosa potrebbe esserci alla base del disturbo ed infine quali possano essere esercizi e strategie per risolvere e gestire. Silvia Pagani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...