Rispondiamo a qualche domanda

Durante la puntata di R101 con Paolo Dini e Lester della settimana scorsa sono arrivati alcuni sms. Diamo un’occhiata ad alcune domande:

Marco-Buongiorno, vorrei sapere se la complicità di un rapporto a tre con moglie, quarantenne, e sposati da vent’anni, con u lui , possa rinforzare il rapporto.

Io penso che il rappporto sessuale, quando in un contesto di relazione di coppia, sia una delle situazioni più intime che possiamo sperimentare. Il rapporto sessuale è l’unica situazione nella quale ci è concesso di fonderci e sentirci totalmente nell’altro senza perderci. In tutti gli altri casi, quando noi ci sentiamo immersi nell’altro, stiamo vivendo uno scollegamento dalla realtà, una psicosi…ma non nell’atto d’amore. In quanto estremamente intimo quindi, l’atto sessuale non può essere rinforzato dalla presenza di un terzo elemento. In questo caso parliamo di una percezione del piacere molto più superficiale che non ha nulla a che fare con l’atto d’amore. Se il tuo rapporto ha bisogno di una maggiore complicità, penso dobbiate trovare situazioni in cui si rinforza l’essere in due…spero di non averti deluso! In bocca al lupo. Silvia Pagani

Ada- Lui mi chiede spesso di fare sesso davanti ad un film porno ma è attento al video più che a noi e io ogni movimento lo faccio con l’attrice.Come posso far diminuire questi momenti?

La fantasia è una delle migliori strategie per aumentare il livello di desiderio, di eccitazione e di piacere. Il tuo lui lo ha scoperto e la utilizza. In realtà quasi tutti in alcuni momenti del rapporto hanno fantasie che non riguardano il/la partner, non perché siano più interessanti, ma perché rappresentano qualcosa di cui in quel momento sentiamo il bisogno. Dobbiamo fare anche attenzione a distinguere tra quello che rappresenta ‘visivamente’ l’immagine erotica e ciò che rappresenta simbolicamente. Trovare eccitante un’immagine di sesso di gruppo non significa avere bisogno di agirlo ma magari rappresenta simbolicamente il bisogno di deresponsabilizzarsi, cioè di stare nella relazione senza la responsabilità del successo/fallimento.

Quindi ben vengano le fantasie. Potresti però chiedere al tuo compagno di guardare le immagini per conto suo e poi provare a fantasticare ricordandole quando è con te, senza doversi concentrare sulle immagini reali.  Silvia Pagani

Annunci

Un pensiero su “Rispondiamo a qualche domanda

  1. Buongiorno Silvia,vorrei sapere come mai si guarda di piu’ le donne di altri che non la propria ( ho 50 anni) .Grazie e saluti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...